• Moyenne : 0 (0 vote(s))
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Altri viaggi (vacanze, avventure all'estero, ecc.)
#1
Ho una gran voglia di viaggiare, andare a lavorare all'estero, fare nuove conoscenze (anche drogherecce, perché no?) ma come capita in questi casi è il decidersi a partire il problema. So che alcuni di voi hanno avuto esperienze simili e sono qui a raccattare consigli. Non ho davvero la più pallida idea, "parti e poi tutto verrà da sè" non mi convince troppo, sono un maniaco dell'organizzazione anche se poi non faccio nulla di ciò che mi ero riproposto di fare. Non sto nemmeno a precisare che grandi finanziamenti non ne ho, ma meglio così, che gusto ci sarebbe sennò?

Illuminatemi Big Grin
  Répondre
#2
Se vuoi andare all'estero a fare una vacanza organizzati il viaggio tu stesso usando internet e i vari siti di viaggi.
Se vuoi andare all'estero a lavorare cerca un appoggio di qualche amico o parente che è già inserito nell'ambiente lavorativo e può darti una mano.

In alternativa puoi fare un misto fra le due: visiti un posto nuovo con l'intenzione di fare una vacanze e nel frattempo vedi un po' in giro di trovare anche un posto fisso dove lavorare. Male che vada torni a casa col ricordo di 7 giorni di relax...
  Répondre
#3
Io presi e andai con la mia chitarra, qualche cambio di vestiti e pochi soldi..Visitai austria, germania, francia, olanda, danimarca.. e gli unici soldi che prendevo li facevo suonando, non mi sono mai sentitop meglio. Ho avuto anche l'opportunità di utilizzare droghe psichedeliche nel corso del viaggio.
Le mie preoccupazioni non erano più l'apparirre bene alle persone, il lavoro, i soldi, il computer, la benzina per il mezzo, il ristorante..
Ma dormire all'asciutto e al riparo, guodagnare quanto basta per del cibo..Ho conosciuto altra gente senzatetto con cui ho fin da subito stretto amicizia, e un pò mi manca essere stato aiutato da loro e aiutarli, lavorare insieme... Son dovuto tornare per motivi fottuti del cazzo..
Ci penso ancora a volte di mollare tutto e andare con un cambio di vestiti, gli unici soldi che ho per sopravvivere per un pò, una coperta e la mia chitarra.
Segui l'istinto, vai dove hai sempre voluto andare, o dove ti piacerebbe andare al momento, vivrai con spensieratezza, serenità e una pace interiore inspiegabile, anche se ogni tanto troverai gente che ti prenderà in giro o cose così..saranno piccole prove da superare (;
  Répondre
#4
Una sola parola: couchsurfing! E' un modo di viaggiare che mi aggrada molto. Perchè credimi puoi visitare tutti i musei che vuoi e tutti i monumenti del mondo, ma spesso torni a casa solo con un paio di fotografie e con un bagaglio di esperienza vuoto. Credo che l'essenza del viaggiare (e del vivere) sia conoscere altre persone, visitare le città con persone del posto è fantastico, parlare con loro in inglese o a segni, cercare di imparare la lingua, ma poi vivere con loro.. e poi non paghi nulla e non per forza devi ricambiare il favore. All'inizio l'intero progetto è difficile da comprendere, poi col tempo impari a farne parte, e quando non hai la possibilità di uscire a scoprire il mondo fai entrare parte del mondo a casa tua, ed è un po' come viaggiare stando a casa. Pensaci. Naturalmente trovare un lavoro è tutta un'altra impresa(co sta crisi!) però è anche più facile se hai persone del posto che possano darti qualche dritta. Wink
  Répondre
#5
L'uomo è nato nomade ed è diventato sedentario.
Viaggiare fa bene allo spirito, io fermo qui (soprattutto in italia) non stò bene, ma non ho nemmeno l'opportunità di andare altrove
e farmi una nuova vita viste le situazioni qui..
Ecco perchè l'unica soluzione per me è stato "fuggire"
  Répondre
#6
Io a 19anni son partito per la prima volta avevo gia trovato il lavoro come animatore per rimini... quindi avevo cibo e dormire incluso... da rimini mi hanno spostato in spain...dove quest anno ci ritornerò senza lavoro dove dormire.... parto con una base di soldi per pagarmi laffitto 2-3 mesi per il resto va come deve andare....
  Répondre
#7
Ma la si vive con meno rispetto a qua e si sta ok, se vai con 3000€ ci campi quasi mezzo anno se non prendi droga xD
  Répondre
#8
Vai e vedrai che troverai le situazioni e le persone che cerchi... Io ho vissuto all'estero per tanti anni e penso sia stata una delle scelte piu' importanti della mia vita.

Non ce n'e', viaggiare e vivere in altri paesi ti apre la mente.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#9
Io son partito per Berlino, 4 anni fa, all'avventura e sono ancora a spasso: belle o brutte, le esperienze nutrono sempre. Lasciati trasportare Wink
Credo che, quando molli tutto e ti senti fuso col resto, mentre il vento pare filtrare attraverso il tuo corpo e percepisci l'energia del tutto, solo allora capisci che è tutto fluido attorno.
  Répondre
#10
Grazie a tutti per i consigli. Probabilmente avete ragione voi, il punto è soltanto mettere l'indispensabile nello zaino e partire, poi si vedrà.
  Répondre
#11
come dice il mitico Tony Wheeler "tutto quello che devi fare è decidere di partire, il resto viene da se. Allora, che aspetti?"
ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo[SIZE=1] e/o di mia invenzione e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. Non svolgo attività di proselitismo e sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza illegale e qualsiasi sostanza psicoattiva.[/SIZE]

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente - Albert Einstein
  Répondre
#12
A qualcuno di voi, oltre ai viaggi "mentali", piace fare viaggi "fisici" ?
Io penso che entrambi possano dare tanto.
Io ad esempio martedì partirò per fare il famoso (un po troppo forse) cammino di Santiago e starò via quasi 40 giorni (in cui, hai me sarò assente dal forum.... mi spiace, ma non troppo :unibrowSmile, da solo con la (spero fantastica) compagnia che troverò lungo la strada.
Voi avete in programma qualcosa di interessante per quest'estate appena iniziata ?? Smile
  Répondre
#13
Ciao! Interessante il cammino di Santiago! Non avevo ancora pensato a nulla per quest' estate ma l' idea di farmi questa lunga camminata contemplativa/meditativa nella natura e fra i paesini della Spagna, incontrando persone la sera negli ostelli e tutto mi ispira molto. Quanti soldi pensi di portarti via? Quanto costa una notte in ostello o cose così? Parti da Roncisvalle e arrivi a Finisterre?
  Répondre
#14
eric.quid a écrit :Ciao! Interessante il cammino di Santiago! Non avevo ancora pensato a nulla per quest' estate ma l' idea di farmi questa lunga camminata contemplativa/meditativa nella natura e fra i paesini della Spagna, incontrando persone la sera negli ostelli e tutto mi ispira molto. Quanti soldi pensi di portarti via? Quanto costa una notte in ostello o cose così? Parti da Roncisvalle e arrivi a Finisterre?
Ciao, anche a me affascina molto e al ritorno vi dirò sicuramente di più ! Comunque i soldi non saranno un problema perché mi porto dietro il bancomat e al suo interno ho più del dovuto. una notte normalmente costa da 5 ai 10 €, a volte è pure gratis/offerta libera Wink invece il cibo varia molto in base ai "vizietti" che ti concedi, comunque intorno ai 10/15 € al giorno penso. la cosa più variabile è il viaggio di andata e ritorno, io ho trovato due voli e in totale spendo circa 140 per quelli, non moltissimo (tieni conto che il bagaglio a mano non basta). si il percorso è quello classico da "saint-jean-pied de port" a "finisterre".
Cammino verso Santiago de Compostela - Cammino di Santiago dai un occhio qui Wink

p.s.
al post iniziale aggiungo che non sono cristiano cattolico, ne seguo nessuna religione nel senso stretto del termine Wink
  Répondre
#15
Interessante il cammino di Santiago, deve offrire molte opportunità di riflessione e introspezione proprio grazie alla sua natura "logistica" più che religiosa Big Grin

Io ogni volta che riesco a metter da parte due lire prendo e vado da qualche parte, anche solo per un weekend o nelle vicinanze, che l'Italia è bellissima e si presta a gite fuoriporta inaspettatamente belle.
Adesso sto provando a pianificare un giro di Marocco o Tunisia in moto, però essendo uno studente o lavoro per finanziarmelo e quindi non ne ho il tempo, oppure viceversa :lol:
Tutti vogliamo essere l'obiettivo che sta dietro l'obiettivo che sta dietro l'obiettivo. L'ultima delle storie. La verità.

[Chuck Palahniuk]
  Répondre
#16
Io vorrei partire ad inizio luglio da casa ed essere a Siena a cavallo del primo week end del mese per l'Aurora Festival: Natura e Spirito. Pochi giorni di cammino, partendo dalla Lombardia. Devi ancora studiare bene il percorso, credo che percorrerò un tratto di Francigena, spostandomi poi versò .Bologna e proseguendo sul Sentiero degli Dei.

Sto apprezzando ogni giorno di più questo "lento" viaggiare che è, appunto, il pellegrinaggio (non per forza spirituale). Si è a contatto con la natura e con la parte più profonda di se stessi, si torna all'origine, si impara a bastarsi e ad arrangiarsi.

Qualcuno di voi pensa di mettersi in cammino prossimamente? Sarebbe bello poter condividere un'esperienza simile
  Répondre
#17
Quest'estate provo l'interrail, forse con un amico, forse da solo. Sarà un po' meno pelligrinaggio e poco nella natura, ma esplorerò un po' l'Europa!
Devo dire che però i viaggi lenti e nella natura sono quelli che mi piacciono di più Smile
  Répondre
#18
Io abito verso Siena ma non credo che sarò lì a inizio luglio...

Adoro viaggiare e scoprire altri luoghi! Fosse per me starei sempre in giro nei momenti di vacanza. Unico problema: avendo solo 16 anni non ho abbastanza soldi per andare da una qualsiasi parte... Ultimamente vacanze in famiglia sono rare pure quelle per mancanza di quattrini generale.
Dev'essere bello il cammino di Santiago, sicuramente da fare prima o poi. Il mio problema è che adoro mangiare (una delle uniche buone cose fatte dalla specie umana: la creatività gastronomica) e inoltre non sono uno che si piena in fretta :lol:
Forse per l'estate prossima se fosse una cosa fattibile...

Edito:
Cos'è interrail?
  Répondre
#19
Interrail è un viaggio, un particolare biglietto del treno che da la possibilità di viaggiare toccando le principali capitali e città europee, in base al costo ha durata diversa.

Date un'occhiata qui I grandi itinerari italiani
  Répondre
#20
innervisions a écrit :Interrail è un viaggio, un particolare biglietto del treno che da la possibilità di viaggiare toccando le principali capitali e città europee, in base al costo ha durata diversa.

Date un'occhiata qui I grandi itinerari italiani
Ah, ok.
Non c'è scritta la via Francigena in quegli itinerari... (ci ho pensato subito perché abito in un punto a cui passa vicinissima)
  Répondre
#21
ottimo, vedo che avete belle idee e tanta voglia !! Big Grin io domani mattina parto, buone vacanze a tutti e ci si sente a fine luglio ! Big Grin

p.s. se qualcuno di voi fa il cammino me lo dica in pm che possiamo beccarci Wink
  Répondre
#22
Buon viaggio! Che possa illuminarti Smile
  Répondre
#23
Ajeje Brazorf a écrit :Interessante il cammino di Santiago, deve offrire molte opportunità di riflessione e introspezione proprio grazie alla sua natura "logistica" più che religiosa Big Grin

Io ogni volta che riesco a metter da parte due lire prendo e vado da qualche parte, anche solo per un weekend o nelle vicinanze, che l'Italia è bellissima e si presta a gite fuoriporta inaspettatamente belle.
Adesso sto provando a pianificare un giro di Marocco o Tunisia in moto, però essendo uno studente o lavoro per finanziarmelo e quindi non ne ho il tempo, oppure viceversa :lol:
Woah, ottima decisione il tour Marocco-Tunisia on the road.
Io sono stato qualche mesetto fa 10 giorni in Marocco con due buoni amici, abbiamo trovato dei voli ryanair molto economici a/r 80 euro con arrivo a Fes e ritorno da Marrakech. Dopo un paio di giorni a Fes abbiamo noleggiato una piccola Peugeot e siamo partiti in direzione Sahara, attraversando la regione montuosa dell' Atlantide tutta su strade secondarie dove a malapena passano anche i marocchini. E' stata un' esperienza magnifica, il Marocco è una terra fantastica, incredibilmente varia (scordati solo paesaggi brulli e desertici) e naturalisticamente è davvero pazzesca, basta fermarsi con la macchina lungo la strada in un posto random e iniziare a camminare che troverai posti incontaminati e pace totale, solo qualche gregge e pastore ogni tanto, gente veramente tranquillissima e ospitale (al contrario di quelli in città che cercano solo di fotterti e sono molto pesanti). Poi essendocene veramente un sacco di pastorizia l' erba alta praticamente non esiste, puoi stare in mezzo alla natura più totale che spesso ti pare di stare in un giardino all' inglese, è assurdo!
Poi cazzo, passare in mezzo a quei villaggetti di montagna berberi dove non ci sono nè negozi nè denaro, dove la gente costruisce le proprie case con la terra, e vive di agricoltura e di allevamento e vive all interno di paesaggi mozzafiato, spostandosi a piedi o al massimo su un asino, e quando passi con la macchina tutti sono rilassati, ti salutano sorridenti e i bambini gridano, giocano e ti corrono dietro... Ho vissuto veramente giorni di sogni bucolici, vedere che è possibile vivere anche in quel modo, che c'è ancora un' alternativa... Poi vabè il deserto, le oasi, i boschi e le nevi perenni... Il Marocco è senza ombra di dubbio una terra magica.
  Répondre
#24
Io con 4 amici avevamo fatto 140 km in 4 giorni in bassa-media montagna, senza tenda, senza cibo, senza sacco a a pelo, senza poter passare per le strade (o quasi).
Dovevamo procacciarci il cibo, dormire intorno al fuoco nei boschi con solamente la giacca e proteggerci a mani nude da orsi e coccodrilli (sto scherzando non c' erano orsi e coccodrilli).

I 4 giorni più hard della mia vita, che mi ha anche molto cambiato.

E quest'estate voglio rifarlo, magari senza la parte survival.
... noi scendiamo in piazza, siamo democratici, siamo antifascisti, la realtà è più avanti! Siamo sempre indietro!
[cit: Giorgio Gaber]

Se è assolutamente necessario che l’arte o il teatro servano a qualche cosa, dirò che dovrebbero servire ad insegnare alla gente che ci sono attività che non servono a niente e che è indispensabile che ci siano.
[cit: Eugène Ionesco]

“Fanno quello che vogliono, ma quel che si può non possono farlo. Chi può, può soltanto l’impossibile”.
[cit: Carmelo Bene]



Ogni frase da me riportata è da ritenersi falsa, inventata e senza nessun fondamento scientifico-logico-razionale
  Répondre
#25
Psycore a écrit :Io con 4 amici avevamo fatto 140 km in 4 giorni in bassa-media montagna, senza tenda, senza cibo, senza sacco a a pelo, senza poter passare per le strade (o quasi).
Dovevamo procacciarci il cibo, dormire intorno al fuoco nei boschi con solamente la giacca e proteggerci a mani nude da orsi e coccodrilli (sto scherzando non c' erano orsi e coccodrilli).

I 4 giorni più hard della mia vita, che mi ha anche molto cambiato.

E quest'estate voglio rifarlo, magari senza la parte survival.
:O

Cosa siete riusciti a mangiare? Dicci di piu!
  Répondre
#26
Nei boschi l'unica cosa erano more e lamponi. Ma in breve è diventato un viaggio "razzia" più che sopravvivenza, rubavamo dagli orti patate, meloni, angurie, pere, peperoni, carote, nocciole. Avevamo solo un pentolino in cui facevamo cuocere tutto stile zuppa con solo dell'acqua. Rubammo pure un pollo da un pollaio (non ditelo a nessuno però) e ce lo siamo fatti allo spiedo. Si lo so è orribile, ma avevamo fame! :oops: Avevamo anche un arco megaprofessionalpower, ma gli unici 2 fagiani a cui avremmo potuto sparare sono scappati prima che potessimo tirarlo fuori dalla custodia. Ahahahahaha.

Nel complesso una grandissima figata!
... noi scendiamo in piazza, siamo democratici, siamo antifascisti, la realtà è più avanti! Siamo sempre indietro!
[cit: Giorgio Gaber]

Se è assolutamente necessario che l’arte o il teatro servano a qualche cosa, dirò che dovrebbero servire ad insegnare alla gente che ci sono attività che non servono a niente e che è indispensabile che ci siano.
[cit: Eugène Ionesco]

“Fanno quello che vogliono, ma quel che si può non possono farlo. Chi può, può soltanto l’impossibile”.
[cit: Carmelo Bene]



Ogni frase da me riportata è da ritenersi falsa, inventata e senza nessun fondamento scientifico-logico-razionale
  Répondre
#27
eric.quid a écrit :Woah, ottima decisione il tour Marocco-Tunisia on the road.
Io sono stato qualche mesetto fa 10 giorni in Marocco con due buoni amici, abbiamo trovato dei voli ryanair molto economici a/r 80 euro con arrivo a Fes e ritorno da Marrakech. Dopo un paio di giorni a Fes abbiamo noleggiato una piccola Peugeot e siamo partiti in direzione Sahara, attraversando la regione montuosa dell' Atlantide tutta su strade secondarie dove a malapena passano anche i marocchini. E' stata un' esperienza magnifica, il Marocco è una terra fantastica, incredibilmente varia (scordati solo paesaggi brulli e desertici) e naturalisticamente è davvero pazzesca, basta fermarsi con la macchina lungo la strada in un posto random e iniziare a camminare che troverai posti incontaminati e pace totale, solo qualche gregge e pastore ogni tanto, gente veramente tranquillissima e ospitale (al contrario di quelli in città che cercano solo di fotterti e sono molto pesanti). Poi essendocene veramente un sacco di pastorizia l' erba alta praticamente non esiste, puoi stare in mezzo alla natura più totale che spesso ti pare di stare in un giardino all' inglese, è assurdo!
Poi cazzo, passare in mezzo a quei villaggetti di montagna berberi dove non ci sono nè negozi nè denaro, dove la gente costruisce le proprie case con la terra, e vive di agricoltura e di allevamento e vive all interno di paesaggi mozzafiato, spostandosi a piedi o al massimo su un asino, e quando passi con la macchina tutti sono rilassati, ti salutano sorridenti e i bambini gridano, giocano e ti corrono dietro... Ho vissuto veramente giorni di sogni bucolici, vedere che è possibile vivere anche in quel modo, che c'è ancora un' alternativa... Poi vabè il deserto, le oasi, i boschi e le nevi perenni... Il Marocco è senza ombra di dubbio una terra magica.
Io sto programmando il Marocco insieme ad un amico, che è come se fosse un fratello, da un anno. Causa impegni di studio ecc. non siamo ancora partiti, ma per ottobre di questo 2014 l'idea è questa: prenotare viaggio aereo, portarsi il necessario per dormire sotto le stelle (con varie escursioni termiche del caso) e noleggiare un mezzo (auto o cammello?!) per girarsi un po' ogni diversa zona, dall'Atlante al deserto.
  Répondre
#28
innervisions a écrit :Io sto programmando il Marocco insieme ad un amico, che è come se fosse un fratello, da un anno. Causa impegni di studio ecc. non siamo ancora partiti, ma per ottobre di questo 2014 l'idea è questa: prenotare viaggio aereo, portarsi il necessario per dormire sotto le stelle (con varie escursioni termiche del caso) e noleggiare un mezzo (auto o cammello?!) per girarsi un po' ogni diversa zona, dall'Atlante al deserto.
Ahahah, credo che fra le due la auto sia la più abbordabile. I cammelli praticamente non ci sono, sono tutti dromedari, e anche loro non si vedono finchè non arrivi proprio nella regione Sahariana, e anche lì se li vedi sono quelli gestiti da imprenditori locali per fare i tour turistici nel deserto, ma verrai assilato/a così tanto da farti passare ogni voglia di salirci in groppa. Poi la fregatura del deserto è che anche se arrivi all' estremo sud come abbiamo fatto noi, per starci proprio in mezzo perso fra le dune lontano da segni di civilizzazione devi per forza avere un 4x4 e quindi rivolgerti a qualcuno che fa escursioni o organizzano dei "bivacchi" per turisti, facendoti passare la notte là fuori. E' abbastanza difficile ottenere un' esperienza autentica di questi bivacchi nomadi, devi essere o molto fortunato/a e conoscere qualcuno che ha parenti che sono mezzi nomadi (e doppiamente fortunato decidendo di fidarti e non rivelarsi na turisticata) oppure andare per conto tuo, ma in quel caso te la devi organizzare un po' meglio, noi siamo arrivati a M'Hamid che il sole stava quasi calando ed era il nostro ultimo giorno possibile nel deserto, quindi ci siamo affidati a un tipo che aveva uno di sti bivacchi ed è stata abbastanza una merda, l' unica nota positiva è stata allontanarsi per i cazzi nostri al tramonto e poi all' alba, quello è stato veramente bellissimo. Quindi se ci dovessi tornare io mi porterei la tenda e mi farei un' escursione a piedi finchè non trovo un posto che mi piace, magari facendo un po' di legna prima (li ci sono delle acace che crescono e i beduini usano di solito quelle per fare fuochi, ma io per sicurezza ne raccoglierei un po' prima di arrivare nella regione sahariana) per poi godermi il silenzio più totale e i milioni di stelle che ti sovrastano.
Cazzo quanto mi manca quel posto. Se avessi dubbi di qualsiasi tipo non esitare a scrivermi in mp, come avrai visto ne parlo molto volentieri Smile
  Répondre
#29
Riguardo l'acqua? Consigli?
  Répondre
#30
BlueFire a écrit :Riguardo l'acqua? Consigli?
Te la compri e te la porti. Smile
Per noi europei "abituati bene" è sempre bene bere acqua imbottigliata quando si va in posti così, e anzi controllare pure che la bottiglia sia ben sigillata al momento dell' acquisto. Un' infezione intestinale può veramente rovinarti la vacanza, credo sia meglio non rischiare.
  Répondre


Sujets apparemment similaires...
Sujet Auteur Réponses Affichages Dernier message
  qual'e il cantante italiano piu FAMOSO all'estero??? LaFouinefarc-ep 8 1,030 27/08/2015 06:09
Dernier message: BlueFire
  Viaggi nel tempo e nello spazio VolpeGrigia 18 2,278 03/08/2015 18:59
Dernier message: zeon70
  A quali altri forum siete iscritti? aryaman 33 2,166 09/01/2015 20:08
Dernier message: Rainy

Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)